fbpx

Apple: ceduti altri pagamenti in-app su App Store

Apple ha ceduto ancora una parte sul proprio App Store, tanto che dopo le precedenti concessioni ai developer, in merito alla gestione di un contatto con i clienti al di fuori del mercato, adesso è stato fatto un accordo con la Japan Fair Trade Commission (JFTC). Tale accordo riguarda i pagamenti in-app, dove è stato specificato come lo stesso trattamento stabilito in Giappone verrà esteso a livello globale.

La concessione riguarda i “reader”, ovvero tutte le applicazioni che permettono di fruire di beni digitali quali libri, video, musica e informazioni, sui dispositivi della Apple. Quest’ultima continua a riservare a loro il vincolo per i sistemi di pagamento in-app, ma dovrà concedere anche la possibilità di mettere un link che rimanda all’esterno, al fine di garantire all’utente una gestione esterna del proprio account.

apple

Apple Store: e adesso?

Adesso che l’utente avrà la possibilità di uscire dal marketplace, aprendo l’account con il suo relativo metodo di pagamento, rientrando poi per fruire dei contenuti, la Apple avrà una perdita del 30% di fee, che riguarda gli acquisti in-app, lasciando tale parte fondamentale a tutti gli sviluppatori che ne sono interessati. La Apple ha detto di voler mettere sempre al primo posto la stessa sicurezza degli utenti, così da tenere blindati i sistemi di pagamento nelle app, in modo da evitare che il marketplace diventi meno rassicurante, ma al contempo ha totale rispetto per l’antitrust giapponese.

Adesso sembra che tutto sia dalla parte di Spotify. Perché proprio quest’ultimo e Netflix, avranno la possibilità di gestire i propri abbonamenti, in modo da far uscire l’utente dal marketplace, anche se tutto questo porta ad una esperienza complessa, che sarà basata solamente sulla visibilità di un link.

La Commissione Europea sarà a quanto pare il terreno di scontro tra le parti, dove si andrà a giocare sul vecchio continente la partita che dovrà stabilire quanto, come e se questa novità per Apple possa diventare una valanga. Con questo accordo giapponese la Apple ha dimostrato di avere intenzione di tenere sotto controllo la situazione, ma per riuscire a farlo deve alleggerire la stessa pressione sul rigido controllo dell’App Store.

Quindi, adesso tocca all’UE, tanto che le parole di apprezzamento della Apple nei confronti dello stesso antitrust giapponese sanno come qualcosa di sinistro nei confronti della controparte europea.

Potrebbe interessarti

Square Enix: confermati i titoli per il TGS 2021

La Square Enix ha confermato i titoli che verranno presentati in questo mese durante il suo livestream al TGS 2021. Troveremo: Project Triangle Strategy per Switch,Stranger of Paradise Final Fantasy Origin per PS5,espansione Endwalker di Final Fantasy 14, Marvel’s Guardians of the Galaxy,Final Fantasy 7: The First Soldier. Il primo giorno Square Enix proporrà il…

Continua a leggere

Apple: ecco il visore VR dal design unico

Si sente parlare spesso di visore AR/VR marchiato Apple, ma pare che il prodotto questa volta sia effettivamente in progettazione. Le ultime notizie sembrano svelare dei dettagli sulla tipologia di chip che la Apple utilizzerà per il suo visore, così come anche dovrebbe andare a posizionarsi nell’ecosistema degli stessi prodotti. Se non avete Mac o…

Continua a leggere

PlayStation Plus Settembre 2021: ecco tre giochi spaziali!

PlayStation Plus ha regalato un bellissimo aggiornamento interessante per quanto riguarda settembre 2021, ovvero stiamo parlando del gioco Hitman 2, Predator: Hunting Grounds, Overcooked! All You Can Eat, ma vediamoli nel dettaglio! Hitman 2 Dopo la sua prima stagione, vediamo che Hitman 2 viene presentato con una formula tradizionale, si tratta di un sequel con…

Continua a leggere

Audi Grandsphere: ecco la prima auto a guida autonoma

L’Audi che è stata svelata da pochi giorni, proprio a poco tempo dall’inizio del Salone di Monaco, è la nuova Grandsphere. Grandsphere, come è risaputo, fa parte di tre concept (con Skysphere e Urbansphere) e si va ad inserire in un mercato che è ancora alle prime armi, dove tutte le auto saranno elettriche, fatte…

Continua a leggere

Apple: intenzionata a mostrare annunci personalizzati su iOS 15

In questi ultimi tempi è stato molto importante il discorso della privacy per quanto riguarda gli utenti. Tanto che molti enti regolatori hanno fatto pressione sulle aziende, in modo da prendere anche dei provvedimenti. Dall’altro lato, tali aziende del mondo digitale hanno trasformato una nuova necessità in occasione per comunicare. Proprio la Apple ha introdotto…

Continua a leggere

Calcolo molecolare: ecco il dispositivo con plasticità pari al cervello umano

Il team di ricercatori internazionali ha descritto, all’interno di una ricerca che è stata pubblicata su Nature, la nuova scoperta che riguarda il dispositivo molecolare per fare calcoli. Ha una incredibile plasticità delle connessioni che ricordano proprio quelle del cervello umano e la possibilità di essere anche riconfigurato al volo per tutti i compiti computazionali….

Continua a leggere

© 2020 casawifi.it -  C.F TRSGLC89M04I470F 

casawifi.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.