Apple: ecco il visore VR dal design unico

Si sente parlare spesso di visore AR/VR marchiato Apple, ma pare che il prodotto questa volta sia effettivamente in progettazione. Le ultime notizie sembrano svelare dei dettagli sulla tipologia di chip che la Apple utilizzerà per il suo visore, così come anche dovrebbe andare a posizionarsi nell’ecosistema degli stessi prodotti.

Se non avete Mac o almeno un dispositivo iOS/iPadOS non potrete utilizzare la realtà virtuale edita by Apple. All’interno, il chip sarà completamente diverso da tutti quelli arrivati qui fino ad oggi. Perché mancherà l’Apple Neural Engine, che è quello responsabile della velocizzazione della computazione che serve per effettuare i calcoli necessari per il machine learning e l’AI.

Invece, il nuovo inedito chip Apple dovrebbe essere molto meglio in merito al trasferimento wireless di dati e per quel che concerne la compressione/decompressione di video. Da qui si evince come il visore venga pensato per l’utilizzo in accoppiata di un dispositivo esterno, a cui verranno affidati i compiti più pesanti.

Le prime versioni di questo prodotto funzionavano solo attraverso hub separato, che in una forma di prototipo assomigliava ad un mini piccolo Mac. Questo nuovo visore AR/VR avrà allo stesso modo le proprie CPU e GPU all’interno, quindi si capisce che sarà anche in grado di comunicare con lo smartphone, iPad o per lavorare in una modalità stand-alone per determinati task.

Il visore dovrebbe avere un sensore di immagine “grande, sarà grande tanto quanto una delle lenti del visore, questo perché sarebbe stato progettato al fine di poter “catturare dati di immagine ad alta risoluzione dei dintorni di un utente per la realtà aumentata“.

Entro la fine del 2022 è probabile che vedremo una prima versione, che sarà rivolta esclusivamente a tutti gli sviluppatori o per un numero limitato di utenti che saranno interessati, ma non si tratta di un dispositivo che verrà prodotto in grandi quantità per un mercato di massa.

Potrebbe interessarti

La crisi economica c’è ma non intacca il settore tecnologico?

Che la pandemia abbia dato una ulteriore mazzata all’economia mondiale ed italiana è un dato di fatto. Tra restrizioni e chiusure, sono tantissime le attività di grande e piccola entità che hanno dovuto chiudere i battenti. Moltissime aziende, anche dopo il periodo più tragico, non sono riuscite a tornare in prima linea e hanno dovuto…

Continua a leggere

© 2020 casawifi.it -  C.F TRSGLC89M04I470F 

casawifi.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.