fbpx

Centrifuga o Estrattore: Tutte le differenze e quale scegliere

centrifuga o estrattore

Centrifuga o estrattore?  Quando arriva il momento di acquistare un nuovo elettrodomestico, è necessario valutare con attenzione le caratteristiche, i vantaggi e i costi delle proposte attualmente in commercio.

I dispositivi che analizzeremo quest’oggi sono dotati di meccanismi profondamente diversi: l’estrattore di succo consente di ottenere succhi di frutta a spremitura lenta.

La centrifuga si serve delle sue lame a rotazione rapida per dare vita a una bevanda nutriente e corposa nel minor tempo possibile.

Vuoi chiarirti le idee prima di ordinare online il tuo nuovo alleato casalingo? Abbiamo scritto una guida completa e aggiornata in esclusiva per te: ecco quale scegliere (e soprattutto perché).

centrifuga o estrattore?

Centrifuga o estrattore?

Cominciamo dalle basi: la centrifuga e l’estrattore sono i sovrani indiscussi dei succhi fai-da-te.

La frutta o la verdura di stagione può essere infatti consumata sotto forma di bevande e frullati in grado di preservare tutte le qualità nutritive degli ingredienti che ami di più.

Occhio alle differenze: sebbene entrambi gli articoli siano progettati per soddisfare esigenze simili, il risultato ottenuto varia a seconda del modello che scegli di acquistare.

Centrifuga

La centrifuga lavora in modo analogo a un frullatore: la lama ruota ad alta velocità per ridurre in poltiglia gli ingredienti precedentemente tagliati in modo irregolare.

La forza del motore spinge la polpa contro un filtro (che deve essere svuotato a seguito di ogni utilizzo) non prima di essersi depositata sul fondo del succo.

No products found.

Estrattore di succo a freddo

Di contro, l’estrattore è privo di lame ma si serve di grandi viti – chiamate coclee – che ruotano a ridotta velocità per pressare la frutta/verdura desiderata.

Il suo funzionamento è molto simile a quello di un comune spremiagrumi elettrico e il risultato ottenuto vanta un sapore particolarmente deciso.

Offerta
Panasonic MJ-L501KXE Slow Juicer, Estrattore di Succo Professionale, Accessori per Granite e Sorbetti,...
  • Speciale tecnologia di pressatura a bassa velocità per alta conservazione dei nutrienti e la massima resa di succo
  • Capiente bicchiere a caraffa per la raccolta del succo e torchio in acciaio inossidabile
  • Raffinato design salvaspazio ed elegante finitura opaca

Confrontiamo ora i pro e contro di ciascun dispositivo. Quali sono i vantaggi in termini di succo, quantità degli scarti, potenza del motore e prezzo?

Potenza

Il motore di una centrifuga è senza dubbio più efficiente. Le lame devono infatti azionarsi a gran velocità per estrarre il succo in modo rapido e performante.

Traducendo in numeri le nostre considerazioni, tieni a mente che un estrattore può montare un motore da 200-400 Watt, quello di una centrifuga potrebbe superare addirittura i 1000 Watt. 

Capacità e quantità di succo

Tra le caratteristiche più importanti da considerare, presta la dovuta attenzione alla quantità di succo che si ottiene dallo stesso ammontare di ingredienti.

L’estrattore produce meno scarti e genera circa il 20-30% di bevanda in più.

Offerta
Kenwood JMP601SI PureJuice Estrattore di Succo a Freddo, Centrifuga Slow Juicer con Accessorio Sorbetto, 150...
  • SLOW JUICER: estrattore di succo a bassa velocità che pressa frutta e verdura senza danneggiare le sostanze nutritive, per goderti appieno tutte le vitamine e i minerali del tuo succo fatto in casa
  • VERSATILE: puoi mixare una grande varietà di frutta e verdura e creare differenti tipi di bevande fatte in casa, come il latte di mandorla, ottimo per l'intolleranza al lattosio
  • PRATICO: silenzioso rispetto ad una centrifuga tradizionale e con una comoda funzione risciacquo e sistema salvagoccia per evitare sprechi

La prova del nove? È sufficiente osservare i residui di una centrifuga per renderti conto che la polpa contiene ancora succo e fibre rimanenti.

Il nostro consiglio è di valutare con cura l’uso a cui destinare il nuovo elettrodomestico.

Considerando tutte le mele, le carote e finocchi acquistati in un anno, la differenza economica si sentirà eccome!

meglio estrattore o centrifuga?

Fibre e sapori

Preferire un estratto freddo piuttosto che un centrifugato di frutta/ortaggi è un aspetto legato principalmente ai tuoi gusti personali.

La bevanda che si ottiene da una centrifuga è solitamente più leggera e delicata di quanto non avvenga per il sapore deciso di un succo.

In aggiunta, la consistenza degli estratti è spesso corposa e omogenea, mentre i centrifugati tendono ad essere più liquidi.

Non allarmarti se – a seguito delle prime preparazioni – si formerà della schiuma di superficie nel tuo bicchiere: sarà sufficiente mescolare con un cucchiaino per far sì che la parte più solida si separi dall’estratto.

In conclusione, non dimenticare che una spremitura a freddo – dall’inglese slower juicer – è senza dubbio capace di preservare la qualità degli ingredienti nella loro interezza.

Il surriscaldamento delle centrifughe rende le tue bevande sì gustose, ma anche meno salutari.

Manutenzione e pulizia

Tocchiamo ora un tasto dolente: se sei alla ricerca di un elettrodomestico rapido e facile da pulire, è il caso di dire che l’estrattore è più semplice da lavare e da utilizzare.

Il motivo? Le centrifughe vengono vendute con una vasta gamma di accessori differenti e il loro design è spesso complesso e scomponibile.

L’estrattore non presenta lame o piccoli pezzi da lavare singolarmente, il che è senza dubbio un vantaggio nel lungo periodo.

Ricorda infine che entrambe le categorie di prodotto recano componenti compatibili con le moderne lavastoviglie

Prezzo

Sebbene sia difficile generalizzare, l’estrattore ha, mediamente, un costo superiore alla centrifuga.

Se quest’ultima viene venduta ad un prezzo che oscilla sui 150/200 euro, il primo può raggiungere i 300-400 euro per un elettrodomestico di media potenza e i 1000 euro (o più) per un modello di alta qualità.

Tutto dipende ovviamente dall’utilizzo a cui vuoi destinare il nuovo alleato casalingo: se sei uno sportivo che ha bisogno di preparare bevande energetiche e nutrienti 1-2 volte al giorno, l’estrattore è senza dubbio l’investimento migliore.

In caso contrario puoi sperimentare nella creazione dei tuoi primi centrifugati con un prodotto di fascia economica medio-bassa che sia una centrifuga o estrattore.

Centrifuga o estrattore

Centrifuga o estrattore: vantaggi e svantaggi

In conclusione, è meglio centrifuga o estrattore? Se ti senti uno “spremitore” alle prime armi, siamo certi che la centrifuga possa essere il dispositivo adatto alle tue esigenze.

Non lasciarti frenare dall’idea che gli scarti di questo elettrodomestico siano maggiori: se è vero che l’estrattore è senza dubbio più performante, in commercio puoi reperire modelli di fascia medio-alta con cui limitare al minimo i residui di polpa e fibre.

Se invece sei ormai un addicted che non può fare a meno di succhi densi e gustosi, un buon estrattore sarà l’investimento migliore nel lungo periodo.

Il suo vantaggio principale è l’ottimo compromesso tra succo (tanto) e scarti (molto pochi).

La facilità di manutenzione è inoltre un surplus di comodità da tenere in considerazione. 

Hai già in mente qualche ricetta da realizzare? Prima di lasciarti, ecco qui un breve riassunto dei pro e contro:

Vantaggi Centrifuga

  • Tempo di estrazione di 5/7 minuti circa.
  • Più economica degli estrattori. È spesso dotata di accessori extra con cui personalizzare il suo utilizzo. 
  • Succhi più leggeri e “liquidi” grazie all’alta potenza del motore. 

Svantaggi Centrifuga

  • In media, la capacità estrattiva è del 20% inferiore a quella di un estrattore. 
  • I succhi tendono ad ossidarsi e a perdere le proprietà benefiche degli ingredienti. 
  • La manutenzione è più complessa. 

Vantaggi Estrattore

  • I succhi saranno densi, gustosi e ricchi di colori vivaci: l’estrattore è consigliato per i bambini che fanno fatica a consumare ingredienti salutari con regolarità.
  • Manutenzione e pulizia rapida. 
  • Capacità estrattiva superiore. 

Svantaggi Estrattore

  • Più costoso della centrifuga: è consigliabile per quanti ne vogliano fare un uso intensivo (1-2 volte al giorno). 
  • Maggiore lentezza nella preparazione (circa 15 minuti a fronte dei 5 necessari per preparare un centrifugato). 

Migliori estrattori di succo

Qui di seguito abbiamo scelto per te una lista di estrattori che varia dal più economico al migliore.

Se vuoi approfondire sui migliori estrattori di succo leggi la nostra guida sui migliori cinque!

Migliori centrifughe

No products found.

Potrebbe interessarti

Dreame Z10 Pro o iRobot Roomba i7+: Quale Robot acquistare?

Non vedi l’ora di acquistare un domestico 2.0 per tirare a lucido i pavimenti del tuo appartamento? Gli elettrodomestici di ultima generazione sono una combo di facilità d’uso, funzioni programmabili e modalità di pulizia all’avanguardia. Da bravi appassionati di domotica quali siamo, abbiamo messo a confronto le performance del gettonatissimo Dreame Z10 Pro – il…

Continua a leggere

Recensione Dreame Z10 Pro: Robot aspirapolvere con svuotamento automatico

Il Dreame Z10 Pro è il nuovo dispositivo dell’ecosistema Xiaomi Home che sbriga le faccende domestiche al tuo posto. Lo abbiamo messo alla prova con un unico obiettivo: valutare le performance di un assistente hi-tech dotato di praticità, design impeccabile e funzioni all’avanguardia. Prima di passare in rassegna le caratteristiche, i vantaggi e i (pochi)…

Continua a leggere


Gianluca

Dipendente dalla tecnologia, informatico dalla nascita e smontatore cronico. La mia vita si basa sulla comodità delle operazioni quotidiane e, tra queste, la domotica ne fa parte. Casa mia è un puro concentrato di ogni tipo di gadget tecnologico pensato e creato per uno scopo preciso : "farmi vivere comodamente".  

© 2020 casawifi.it -  C.F TRSGLC89M04I470F 

casawifi.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.